Battaglia delle arance del Carnevale di Ivrea - Raffaele Luongo
1338
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1338,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Descrizione progetto

The battle of oranges is one of the topical moments of the historic Carnival of Ivrea, a city in the province of Turin, famous for being the birthplace of Olivetti.
The event takes place the last three days of the carnival, always in the afternoon, and is the most awaited moment by the inhabitants of the city. This tradition has uncertain origins that probably date back to the nineteenth century, and in the beginning it launched everything from fruit to vegetables.

Over time the event has maintained the spirit of goliard born outside the official carnival celebrations, while always referring to the true fighting spirit and revolt of the commoners against the nobles.


La battaglia delle arance rappresenta uno dei momenti topici dello storico Carnevale di Ivrea, città della provincia di Torino, famosa per aver dato i natali all’Olivetti.
La manifestazione ha luogo gli ultimi tre giorni del carnevale, ovvero la domenica, il lunedì grasso e il martedì grasso, sempre di pomeriggio, e rappresenta il momento maggiormente atteso dagli abitanti della città piemontese. Tale tradizione ha origini incerte che risalgono verosimilmente al XIX secolo, e in principio si lanciava di tutto, della frutta agli ortaggi.

Nel tempo la manifestazione ha mantenuto lo spirito goliardico nato al di fuori delle celebrazioni ufficiali del carnevale, pur facendo sempre riferimento al vero spirito battagliero e di rivolta dei popolani nei confronti dei nobili.

Categoria
Ethnos